Silvia, figura chiave per lo studio: leggi l’intervista

Responsabile dell’approvvigionamento dei materiali e dello strumentario chirurgico, Silvia è una figura chiave all’interno del nostro studio. Dal 1998 impiegata in campo odontoiatrico e dal 2003 parte della Facondo Family, leggiamo le sue considerazioni frutto di oltre 20 anni d’esperienza nel settore.

Buongiorno Silvia, com’è iniziata e si è evoluta la sua esperienza nel campo odontoiatrico?

La mia esperienza in campo odontoiatrico è iniziata 22 anni fa, quasi casualmente. Le coincidenze tra tempi ed esigenze mi hanno portato a conoscere questo mondo lavorativo che mi ha fin da subito appagato personalmente.

Come si è evoluto negli ultimi anni il vostro settore e come sono cambiate le esigenze e le aspettative dei pazienti?

Nello studio del dott. Elia Facondo ho sempre trovato stimoli grazie alla sua intraprendenza. Essere all’avanguardia è sempre stata una caratteristica che lo contraddistingue. Questo aspetto è molto apprezzato anche dai pazienti attenti e giustamente esigenti alla loro prevenzione e cura del cavo orale.

il suo ruolo nella Facondo Family è di fondamentale importanza. Cosa significa essere responsabile dell’approvvigionamento dei materiali di consumo che ogni giorno si utilizzano in studio?

Avere a disposizione tutto il necessario per affrontare una seduta dal dentista, credo faciliti ed agevoli sia lo staff che il paziente. Questo perché le lunghe attese in poltrona sono poco gradite dai clienti e dall’altra parte rallentano il programma giornaliero che è sempre più dinamico.

Quanto contano per questa mansione l’aggiornamento e la formazione?

Penso che essere sempre ben informati e all’avanguardia, oltre che un piacere personale, è di particolare importanza anche per poter fornire al paziente tutte le informazioni che, anche a noi ASO, vengono chieste.

Lei si occupa anche del ricevimento e dell’assistenza ai pazienti. Cosa apprezza di più di questi compiti?

Il contatto con la gente mi è sempre piaciuto anche se non nego che negli ultimi anni è diventato più difficile. Confrontarsi con le persone è un aspetto importante. Da questo si possono avere informazioni necessarie per capire lo stato d’animo del paziente ed altri aspetti utili che servono allo staff per mettere a proprio agio tutte quelle persone che in ambiente odontoiatrico sono alla ricerca di fiducia, professionalità e, a volte, anche un ambiente più familiare rispetto allo studio medico di un tempo.

Mamma di due bambini, come è riuscita a conciliare famiglia e impegni lavorativi in questo anno così difficile?

Sono riuscita a conciliare famiglia e lavoro grazie a molta collaborazione dei miei familiari. Non sempre è stato facile combinare le due cose. Una mamma che lavora ha ben presente che tutto il tempo che passa fuori casa è tempo sottratto ai figli con esigenze sempre maggiori in qualunque fascia d’età essi siano. Ecco perchè dico sempre che finito il turno di lavoro, devo iniziarne un altro che, forse, è anche più duro e impegnativo.