Come funziona la sedazione cosciente dal dentista

Soffri della sindrome del camice bianco? La sola idea di recarti dal dentista ti terrorizza? Tranquillo, sei in buona compagnia! Non tutti sanno però che esiste una tecnica di sedazione cosciente che senza l’uso di aghi o punture ti aiuterà a vivere la tua esperienza sulla poltrona in modo rilassato e indolore

Cos’è la sedazione cosciente in odontoiatria

La sedazione cosciente si ottiene grazie alla somministrazione di una miscela di ossigeno e protossido d’azoto per via inalatoria. A differenza dell’iniezione di anestesia, nella sedazione cosciente il paziente deve inalare per qualche secondo la miscela tramite una mascherina apposita: in pochissimo tempo inizierà a sentirsi leggero e rilassato, pur mantenendo lo stato di veglia

La sedazione cosciente in odontoiatria è totalmente indolore. Non irrita, non causa allergie e la miscela viene eliminata con la semplice respirazione.

Quando si usa la sedazione cosciente 

Solitamente il dentista si avvale della sedazione cosciente nei casi di:

  • Pazienti poco collaborativi;
  • Bambini e adulti intimoriti dalla figura del dentista;
  • Pazienti sottoposti a un lungo intervento, oltre le 2 ore;
  • Pazienti che temono la puntura di anestesia: una volta sedati in modo cosciente, non percepiranno il dolore dell’ago.

I benefici della sedazione cosciente 

Tanti i vantaggi della sedazione cosciente:

  • È indolore e priva di controindicazioni;
  • È adatta a tutti, soprattutto ai bambini;
  • Infonde in pochissimo tempo un senso di relax e pace;
  • Mantiene il paziente vigile e collaborativo alle richieste dello specialista;
  • Non viene metabolizzata dall’organismo;
  • Il suo effetto scompare gradualmente con la semplice respirazione, e il paziente può lasciare in modo autonomo lo studio.

La sedazione cosciente per bambini è inoltre un metodo assai efficace per aiutarli a superare la paura del dentista: l’esperienza piacevole lascerà un bel ricordo e permetterà loro di affrontare con più coraggio la successiva seduta.

Sedazione cosciente e dolore post trattamento 

Una delle domande più gettonate da parte dei nostri pazienti è: “Quando l’effetto della sedazione cosciente scompare, sentirò male?”. La sedazione cosciente è un valido supporto per vivere l’intervento del dentista senza farsi prendere dall’ansia, ma nulla può contro l’insorgere di eventuali fastidi dovuti al tipo di intervento o a processi infiammatori. Se necessario, sarà il professionista a suggerirti farmaci e antidolorifici che ti garantiranno una ripresa il più possibile serena e senza dolore.