Apparecchio dentale adulti e bambini: quando portarlo e perché

Quando si parla di ortodonzia è molto comune pensare ai vecchi apparecchi anni ‘90, quelli con attacchi metallici, fili ed elastici. È giusto precisare che il settore ortodontico si è evoluto notevolmente nell’ultimo decennio: per chi deve allineare i denti oggi esistono soluzioni mini invasive moderne e invisibili che garantiscono il comfort preservando l’estetica, caratteristiche fondamentali soprattutto per le persone adulte.

Apparecchio ortodontico fisso o mobile: quale fa per me?

Le soluzioni adottate nel trattamento ortodontico si distinguono in due grandi aree: quella degli apparecchi fissi e quella degli apparecchi mobili.

Gli apparecchi fissi di oggi hanno un impatto visivo decisamente più “soft” rispetto a quanto accadeva negli anni ‘90. Essi vanno portati per un periodo variabile a seconda dei casi, solitamente mai inferiore a un anno, e richiedono controlli a cadenza mensili. Una volta rimosso l’apparecchio fisso si passa alla fase di contenzione attraverso l’apparecchio mobile, utile per stabilizzare la dentatura ed evitare che la situazione possa regredire. 

Per chi non necessita di apparecchi fissi si fa ricorso a dispositivi mobili, che esercitano la loro  funzione tramite lo stimolo e il riequilibrio delle forze biologiche oppure attivando eventuali parti meccaniche incorporate come viti, molle, archi vestibolari.

Un discorso a parte spetta agli allineatori invisibili senza attacchi, soluzione innovativa nonché la preferita dagli adulti. Molto comodi anche perché rimovibili durante i pasti, gli allineatori trasparenti sono tuttavia consigliati solo in specifiche circostanze.

Chi volesse saperne di più è invitato a rivolgersi a un ortodontista qualificato che saprà indicare la migliore via per una brillante risoluzione della problematica.

Per saperne di più consulta i nostri approfondimenti:

 

 

Ho i denti leggermente storti: devo portare l’apparecchio?

Innanzitutto chiariamo che l’apparecchio serve sì per allineare i denti, ma il suo impiego ha risvolti molto più ampi che abbracciano l’intero apparato cranio-dento-facciale. Da un corretto allineamento dei denti dipendono infatti la masticazione, la respirazione, l’occlusione, la postura e molti altri aspetti: potrebbe dunque accadere che l’ortodontista reputi necessario l’uso di un dispositivo (fisso o mobile) anche in presenza di denti leggermente disallineati.

Approfondisci: L’impatto dell’ortodonzia sulla nostra salute

Gli ortodontisti di Studio Dentistico Facondo sono a tua disposizione per una prima visita senza impegno. Contattaci per fissare il tuo appuntamento, siamo a Timoline di Corte Franca (Brescia).